mercoledì, aprile 02, 2008

-10 'E fasule. -9 'A discennenza.

Ancora due post al prezzo di uno, ma questa volta non è stata colpa mia! anzi, avevo anche tanta voglia di raccontarvi/mi la cena di ieri, ma la voglia da sola non basta, soprattutto a far funzionare il monitor che mostra evidenti segni di instabilità. Non ho potuto neanche preparare gli appunti per la lezione che avrei tenuto oggi. E dire che è stata l'ultima e volevo fare bella figura.

Ieri: esame. un po' telefonato come colpo di scena, in pratica i voti si sapevano già quindi non c'era quell'effetto thrilling del giorno precedente. visto che in pratica non avremmo più rivisto la prof.Zhai abbiamo organizzato una cena per la sera stessa. Ci siamo visti, tanto per essere fantasiosi, al ristorante cinese, noi italiani, il manager, le prof Zhang, Zhai e Gianninoto e i cinesi. Cibo a carriole, vino, birra (in verità l'ho bevuta io la birra e la prof. zhai la chiamava 马尿 maniao, pipì di cavallo, per il suo colore, immagino), Diego su di giri che diceva come al solito porcherie a ruota, Sara che scriveva il discorso del giorno successivo per sè e per Xin Xin, la stessa Xin Xin che, ricevuto il pezzo da leggere, ha ripetuto fino alla nausea "gentile preside... etc etc" per memorizzarlo, insomma, in attesa di rivedere la prof.Zhai a Pechino è stato un delizioso arrivederci.

Oggi: mi alzo coll'angoscia: ho promesso a mio padre che gli avrei procurato quel certificato d'iscrizione e quindi sarei dovuto andare in segreteria. poi mi alzo, e mentre mi vesto metto il piede sugli occhiali, che fanno crack e la montatura si fracassa... erano i miei vecchi occhiali, consunti e storti, ma li usavo in casa... e ci guardavo anche gli anime dal letto, mi dispiace comunque tanto, tornato a casa li porto dall'ottico e vedo se lui può fare un miracolo.
Comunque fortunatamente anche se mi sono alzato tardi (ho messo la sveglia presto per vedere se il monitor funzionava, niente monitor funzionante così mi sono rimesso a nanna) ho beccato uno strappo di Alessio che mi ha portato in centro in tempo utile senza che facessi una figuraccia per il ritardo. Cerimionia di chiusura del periodo 'italiano' del master, discorso toccante della prof.ssa Chang, poi il vicepreside, gli sponzor, rappresentanza degli italiani, poi i cinesi, brindisi e foto (spero di non averle rovinate tutte col mio faccione). Sarà bello confrontare queste foto con quelle dell'apertura, di un anno fa. Chissà cosa si scoprirebbe...
poi le segreterie, da cui sono uscito quasi indenne, poi in biblioteca a preparare la lezione, non avevo molto materiale quindi ho deciso che avremmo ascoltato una lezione di chinesepod, in cuor mio speravo non venisse nessuno, così evitavo di fare una cosa raffazzonata. E invece son venuti in sei, comunque la lezione è stata più che dignitosa e l'arrivederci a tempo indeterminato (di questo tempo lo sono solo gli arrivederci) comunque emozionante: io e Sara ci raccomandavamo affinchè facessero una bella figura all'esame e loro ci auguravano una meravigliosa esperienza.
Capperi, oggi ho salutato i ragazzi cinesi dicendo che si saremmo rivisti a shanghai e i miei probabilmente li rivedrò al momento di montare sull'autobus per l'aeroporto. Guardo il cielo sopra di me in questo momento sembra così basso, tra pochi giorni guarderò il cielo della Cina, chissà se sembrerà più grande.

Immagine di oggi: il secondo dei quattro anime che guardo di recente, Haibane renmei.
P.S. chissà oggi abbiamo preso in visione un altro notebook da prendere al posto del eeePc ormai dato per scomparso. speriamo, io qualcosa in cina per scriverci la mia tesi sopra la gradirei...

1 commento:

Elisabetta ha detto...

Quasi commovente...è solo perché ti conosco (e al momento sulla tua facciotta visualizzo quella certa espressione un po' beffarda e un po' furbetta...), altrimenti avrei trattenuto a stento le lacrime!!! :) Comunque anch'io stamattina, mentre andavo a fare le vaccinazioni, mi sono soffermata su una veduta dall'alto della 'mia' città (virgolette perché non l'ho comprata...ma si potrebbe fare una cordata! e soprattutto perché ci vivo da poco), pensando che così non l'avevo mai vista...e mi è sembrata persino bella!!! ah, partire è sempre un po' morire... :)