martedì, agosto 22, 2006

Il burocrate che covo di nascosto dentro me

Un blog è certamente un'arma a doppio taglio, leggendo quelli altrui uno s'immagina che si accende il pc, ci si connette alla rete e si scrivono le prime cose che passano in testa aspettando che più o meno folte schiere condividano e approvino quello che uno scrive. Ma non credo sia così, almeno per ciò che ho sperimentato sulla mia pelle, per un paio di ragioni: innanzitutto credo che ciò che va scritto vada preparato, anche solo con qualche misero appunto e poi mettersi a scrivere volendo dire per forza qualcosa, o volendo dire per forza tutto è davvero deletereo.
Capita scrivendo profili su profili di dover lasciare descrizioni piuttosto concise, in poche righe devi lasciare un'immagine di te stesso, e capita sempre che per voler dire per forza qualcosa si scrivono un mucchio di stronzate e/o banalità.
Il perchè di questo cappello introduttivo è presto detto: mi è capitato di ricordare una cosa che mi piace molto e che forse io stesso avevo dimenticato, o meglio, me lo ricordo in maniera piuttosto intermittente, in determinate occasioni. Quindi alla fine piuttosto che tante ovvietà nei profili di Orkut, MSN o che so io... avrei potuto scrivere che mi piace la cancelleria.
L'occasione stavolta è stata particolarmente significativa, o forse particolarmente banale: ero in ufficio a girare per le stanza censendo quante stampanti ci sono e quali cartucce utilizzano, viste le stampati toccava vedere quante cartucce c'erano ancora in giro e guardo nell'armadio dell'archivio... e TA-DAAAN apro l'anta e spunta fuori il paradiso dell'ufficio: post-it colorati, cartelline, fogli intestati, scatole su scatole di penne bic, pennarelli indelebili, correttori, un fremito mi pervade il corpo, un urletto da verginella sorpresa varca la mia gola e si fa strada con forza. Ah! E via la fantasia correva in dimensioni parallele dove avrei potuto liberamente rovesciare tutto per terra in quell'angusto stanzino e sguazzarci dentro felice come un bucaniere che ha trovato fior di dobloni.
Forse sono fatto per il lavoro d'ufficio anche per questo, ho pensato alla fermata dell'autobus.

Oggi un post monotematico, e meno male, tag: , ,
Immagine trafugata qui

Continua a leggere...

domenica, agosto 20, 2006

Una tv migliore è impossibile

Il desiderio mi colpì come una mazza (...) all'epoca non sapevo come gestire i miei sentimenti, erano come i regali che dovevo aprire in pubblico.
Oggi siamo citazionisti, stavolta tocca a Mysterious Skin ( 8.0/10), non sono riuscito a rimediare Waking Life per guardarmene il finale ( mannaggia a me e i film a puntate) quindi ho messo in atto cambiamento di genere ed ho guardato questo qui, che è un bel filmetto ( un po' fortino, ocho... eh) ed è decisamente il lato positivo dei film a puntate.
Il fine settimana è stato un po' logorante, in tre giorni non sono riuscito a mettere piede fuori casa, il telefono voip non funziona e non so come chiamare casa, ho passato molto del tempo a giocare a Fire Emblem: Path of Radiance, (vi ho mai detto quanto ami i giochi per il gamecube?) c'è da dire che a occhio e croce Fire Emblem: the Sacred Stones per GBA m'era piaciuto molto di più, certo di Path of Radiance le sequenze video spaccano, peccato siano molto poche... e comunque la storia sta ingranando, quindi mai dire mai...
C'è una cosa che mi piace molto guardare, sebbene abbia delle ripercussione non proprio salutari sulla mia persona, è blob quando trasmette le immagini dell'Italia degli anni '60/'70 o giù di lì, sono filmati così appassionanti: il bianco e nero, le immagini dell'intervallo Rai con le cartoline delle città d'Italia, ma soprattutto lo sguardo della gente, il loro modo di porsi in tv... così educato, così imbarazzato, minimalista, a guardare quelle trasmissioni questo qui sembra un mondo anni luce e riescono a rendere nostalgico me che non sopravviverei due minuti senza la banda larga, senza le valanghe di manga e il mediaworld. Non è bello generalizzare, ma la tv di oggi fa schifo, ormai non vi è dubbio alcuno. Ciò che è bello e interessante viene accantonato, film del calibro di ( un'attimo che pesco la guida tv) Amore Estremo in prima serata (2.3/10, al 31° posto tra i CENTO film più brutti), film come Confessioni di una mente pericolosa (7.1/10), La ragazza con l'orecchino di perla ( 7.2/10), Il figlio (7.3/10) non si vedono in tv prima delle undici, ci si potrebbe fare una bella ricerchina in merito. Eppure ricordo così nitidamente la sensazione di velata tristezza quando Rete4 ha trasmesso Magnolia e Kill Bill vol.1 in seconda/terza serata, passati di sfuggita, quasi con vergogna.
Ah, Italia1 ha annunciato che Naruto arriva in TV a Settembre, per caso l'avevo già scritto?

tagZ: , ,

Continua a leggere...

venerdì, agosto 18, 2006

In attesa di un nuovo header... e di un nuovo blogger.

Questo restyling del blog proprio tarda a venire, oggi preso da un attacco di noia quasi pensavo di cambiare software e tutto e migrare verso lidi nuovi, poi ho scoperto che blogger è in procinto/ha lanciato una nuova versione in beta. Quindi ancora per una volta tutto in stallo... cmq sappiate che questo è un blog focalizzato sui contenuti, quindi più che ai fronzoli intanto aggiornamo questi. Per il resto pare ci sarà da attendere che Google inviti anche il sottoscritto a beneficiare delle nuove caratteristiche della beta.

Innanzitutto beh, ci sono le iniziative culturali a cui ho aderito ultimamente e mi accingo a raccontarvene:
- Le nozze di Figaro. Ah, l'opera! sublime! finalmente sono riuscito a guardare uno spettacolo live e il destino ha voluto fosse l'opera di Mozart, quest'anno rappresentata al Preggio Music Festival, lo ammetto, al 4° atto mi sono addormentato, ma aver resistito i primi tre non è mica male. Di rilievo l'aria "non più andrai" di cui già conoscevo il verso "notte e giorno d'intorno girando" che tempo fa diede il nome ad un libro dell'(ex?)On. Vittorio Sgarbi.
- L'isola Polvese. Sono stato in questa amena isola sul Lago Trasimeno, che in effetti consideravo poco più di una pozza d'acqua, invece anche solo prendere il traghetto per raggiungere l'isola è stato una bella esperienza, ricordandomi i tempi i cui lo prendevo colla banda per andare all'isola di Capri a suonare. Per il resto il posticino mi è parso decisamente gradevole.

Aggiornamento filmico-animato: cattivi! cattivi! quelli di youtube! hanno fatto pulizia etnica e rimosso tutti gli anime dai loro archivi! ma a chi facevamo male noi poveri utenti che guardavamo qualche opening e due puntate qui e lì? ciò ridurrà drasticamente la possibilità di guardare nuove otaku-ate, sadness. Ne frattempo ho incominciato a vedere ( ah, i miei film a puntate!) Waking Life (7.5/10) che mi aspettavo strano, ma non così strano! Oo" Oh, Bubbles!

Stamattina in ufficio:
"Buongiorno Umbriaincoming, sono Mario"
"Ah, non è il RadioTaxi?"
"..."


tagz: , , ,

Continua a leggere...

domenica, agosto 13, 2006

Titolo provvisorio.

Bene bene bene, rieccoci qui a parlare del più e del meno. Ad agosto tutta la città si svuota e io me ne sto qui a lavurà, e non è mica bello, eh. Ci eravamo lasciati appunto parlando di lavoro e da lì ripartiamo con qualche altro succoso dettaglio: lavoro in un'agenzia che cura l'incoming turistico in umbria, diciamo pure questa, in un bell'ufficetto con tanto di pc, distributore di caffè della illy e dell'acqua... e pure l'aria condizionata, che se in questi giorni bruttini di agosto non ce n'è tanto bisogno, a luglio mi è stata di grande aiuto. Il mio contratto è di breve durata, ma l'esperienza è molto interessante e spero di poter essere d'aiuto ai miei colleghi e alla mia azienda ( i dettagli non sono finiti qui, i prossimi arriveranno a breve).
Il tempo passa in fretta e con l'autunno arriveranno tante scelte da compiere, si sa gli esami non finiscono mai, però possiamo anche pensarci domani a questo. Parliamo di hobby: ho letto finalmente un libro che mi hanno regalato per la tesi ( grazie Danilo), era un bel po' che non mi avvicinavo ad un libro e la formula dei racconti brevi si è rivelata una buona idea, adesso leggerei volentieri qualcos'altro, Banana Yoshimoto ha tirato fuori un libro nuovo, ma non so se leggerlo/comprarlo, una mezza idea di leggerne uno ce l'ho, credo che farò un salto in biblioteca per vedere se riesco a prenderne in prestito uno ed andare al risparmio.
Fronte anime e film: beh, innanzitutto un'estate un po' sui generis, sono usciti nelle sale Casshern e Innocence, due filmoni giapponesi ( beh, il primo l'ho visto il secondo no) ovviamente penalizzati da una distribuzione penosa, tanto è vero che nel multisala qui vicino che di sala ne ha dodici non hanno trovato uno spazio per darne neanche mezzo, in compenso danno tranquillamente Porky college o repliche di film usciti ad inizio anno e tranquillamente reperibili in dvd. Bah.
Il sottoscritto ha da poco terminato di visionare Eureka 7 e ha visto anche un cospicuo numero di puntate di Blood+, una serie che più che altro mi incuriosisce per via del gioco in uscita per pleistescion 2 per mano dei creatori del diabolico ( e bellissimo) Killer 7.

Buon ferragosto a tutti. Vorrei comprare un costumino nuovo, ma per quale ragione che poi al mare ci vado ogni tre anni e sono bianco come una mozzarella? ah, quanti capricci.

Tag: , , .
E saluti alla mia famiglia che attualmente è in Sicilia. Eh, beati.

Continua a leggere...