domenica, aprile 29, 2007

Shabu shabu

... e continuiamo allora! Con un piccolo post riassuntivo della settimana trascorsa, doveroso, no? Dopotutto è successo un po' di tutto, ho mangiato persino il pollo cotto con la coca-cola. Giuro, ho anche pensato che visto quello avevo visto tutto, ma si sa, alla fine di soprendersi non si finisce mai.
E intanto guardo Report, sublime delizia, così posso ricordare come in poco più di una settimana ho: festeggiato il compleanno di Liu Xia, una ragazza del mio master (che ho scoperto essere sposata! acciderbolina), abbiamo mangiato un bel pò di cose, tra cui l'immagine che potete ammirare, meglio conosciuta come 火锅 o huǒguō, una pentola che continua a sobbollire al centro della tavola in cui man mano si infilano gli ingredienti e si ripescano, caldi e piccanti, con le bacchette. Dopodichè urge anche ricordare la gità di venerdì scorso, tra Bevagna, Spello, la cantina di Caprai, e lo studio Roscini, che realizza capi d'abbigliamento seguendo i progetti di haute couture. Memorabile anche per il buffet in cui abbiamo sguazzati come maialini nel fango. Ho approfittato della gita per imparare anche qualche nuova parolaccia in cinese, ihihih. E ieri ancora, sabato sera, siamo stati in gita a Todi, decisamente un bel posticino. Abbiamo mangiato, bevuto e fatto i cretini tutta la serata.
Insomma dal lato mondano è mancato veramente poco, sugli altri aspetti ancora molto c'è da fare, ma si sa, quando c'è la salute c'è tutto, al resto ci pensiamo.
Ah, oggi invece vacanza! ma sto provando a battere un record, oggi ho già visto Il labirinto del fauno e Them (entrambi di buona e interessante fattura, in special modo il primo) ma la notte è giovane, mi sa che provo a guardarmi anche The Illusionist!

oggi abbiamo parlato di: , e . Buonanotte a tutti!

Continua a leggere...

lunedì, aprile 23, 2007

IKEA I love you!!

Ma ve l'ho raccontato che poi so stato da ikea? uh, cielo, davo per scontato che l'avessi fatto! e invece niente, ho spulciato il blog e niente, niente aneddoti su le polpettine con la salsa di mirtillo, l'arrosto di renna, il setacciafarina e mio fratello che piange disperato dopo ore di sedie, materassi, cuscini e pelouche. Vabbè, pazienza, mica volevo parlare di questo, mi è solo venuto in mente perchè anche i cinesi al mio master hanno il loro bel coltello ikea o 宜家 (yíjiā) come dicono da loro. Comunque se ce l'hanno pure i cinesi che sono dei bei volpini, dev'essere roba buona, no?
Continua...

Continua a leggere...

mercoledì, aprile 18, 2007

Buon anno nuovo a tutti

Il momento in cui la tragedia diventa farsa è un momento strano: nel ricordo viene trasfigurato in uno scenario ovattato, il tempo si ferma, i contorni divengono incerti. Nel mio caso quest'immagine sono io che guardo il pc oggi pomeriggio, noto un dettaglio: il software gestionale del mio ufficio finalmente associa me utente al mio nome, in pratica se modifico qualcosa compare il mio nome in quanto autore dell'ultima modifica piuttosto che un sospetto campo vuoto.
Sarebbe certo un dettaglio come un altro se oggi stesso non mi avessero caldamente invitato a licenziarmi, ciò promuove questo dettaglio ad un ricordo indelebile, eventi prossimi nello spazio e nel tempo si saldano tra loro: al mio nome che fa la sua timida comparsa tra una pratica e l'altra corrisponde la soluzione del mio contratto di lavoro. E' un'immagine un po' scema, credo io, ma in un momento ricco di pensieri che si aggrovigliano ha tutta la dignità di ritagliarsi un suo spazio ed anzi emergere e distinguersi tra i momenti belli e quelli brutti in dieci mesi di esperienza lavorativa.
Oggi posso concluderla qui, necessariamente domani toccherà sbrogliare altri, molti pensieri. Adesso mi limito a formulare ottimisticamente nuovi auguri, nuovi progetti, come se iniziasse un nuovo anno. E dedico il post alla giornata di domenica trascorsa a fare un girettino sui pattini, di cui avete un assaggio in foto, un'occasione buona per un fotofobico come me per godere di qualche raggio di buon sole.

tag: ,

Continua a leggere...

martedì, aprile 17, 2007

CCTV4 e altre amenità.

Secondo le Ferrovie dello Stato, la stazione sotto di me è ripresa da un sistema di videosorveglianza CCTV, cosa intendano io non ne ho idea, ma conosco la China Central TeleVision, a cio non manco di buttare un'occhiata quando torno a casa, il canale quattro in particolare. (bella forza ne prendo due, di cui uno in inglese, ed a quel punto che me ne faccio di un canale cinese in inglese?). Adesso tralaltro grazie alla poderosa Li Zhi, potrò anche guardare 快乐学汉语, kuàilè xué hànyǔ, ovvero Learn the Chinese the fun way! Con un po' di buona volontà, questo e ChinesePod potrebbero diventare l'arma definitiva... ma la volontà non è il mio forte, altrimenti mica sarei qui.
Libri: il mese è scaduto, ho riportato I Buddenbrook in biblioteca (ero arrivato verso pag. 200, ma l'opera sembrava interessate, prima o poi lo riprendo), comunque ho attuato per la promozione dash, riconsegnando un libro ne ho presi ben due. Primo Murakami, stavolta tocca a La fine del mondo e il paese delle meraviglie, surreale, eppure L'uccello che girava le viti del mondo lo ricordo ancora con piacere, quindi Murakami un tentativo lo val bene. Poi il secondo, inevitabile, accidentale come un colpo di fulmine: Allan Bay - Le ricette degli altri. Divertente, istruttivo, qualcosa dovrò cavarne fuori assolutamente durante questo mese, fosse solo per provar a fare in casa la 酸辣汤, suānlàtāng, la zuppa agro-piccante. Che buona.
Movies/anime: cosa vidi nel frattempo? Beh, innanzitutto 300, sulle prime mi era sembrato bellino, sarà per Rodrigo Santoro nei panni di Serse, ripensandoci riconosco ancora che visibilmente è un lavoro a dir poco eccezionale, a parte le immagini superlative, storia, atmosfera e quant'altro... tutto da buttare. Poi vediamo, ho visto il film di Utena, qualcosa di abbastanza suonato, dire, chissà se un senso voleva avercelo o proprio non ce l'hanno messo di proposito. Ho colmato il mio debito con Harry Potter vedendo il terzo e il quarto, ma m'aspettavo meglio, eh. L'ultimo arrivato è Hard Candy (v.immagine) un thriller, che riesce nel suo essere thriller, disagevole, interessante, ovviamente in Italia nessuno l'ha visto.
Grande assente: Still life di Jia Zhangke, che non sono ancora riuscito a beccare.
Sugli anime, che non seguo assai ultimamente, segnalo la pausa di Code Geass, un anime storico già solo per il nome del protagonista: Lelouch! mette i brividi! sono inoltre recentemente iniziati un po' di anime nuovi, per devozione ho visto quello della Gainax. Ma siam solo all'inizio, su questo ed altri argomenti abbiamo sempre tempo per parlarne...
Che bello, il mio caro Mariolino ha un livejournal (che è uguale ad un blog, vero?), così posso sentirlo più vicino!

tag: , , , and so much more...

P.S. più lo guardo più virtua fighter 5 mi sembra bello. non l'avevo ancora detto, vero? Rimango in attesa di un Soul Calibur per la nextgen.

Continua a leggere...

lunedì, aprile 09, 2007

Larger than life

A pasquetta tutti escono, ma io, scaltro come una volpe me ne sono stato buono a casa (anche se dopo un pomeriggio intero inizio ad accusare un po' la scelta), certo, di buono c'è che posso rispolverare il mio bloggino arruginito e scriverci qualche nuova considerazione.
E' stato un susseguirsi di sorprese, questa permanenza nel suolo partenopeo, tra lauree, fidanzamenti e amici ritrovati dopo lunghi periodi, di cose che accadendo in uno due giorni, ripensandoci quasi mi sembra incredibile che tutto questo possa succedere in una vita sola. Ecco lo scopo delle vacanze a quanto pare: riprendere un po' di contatti che ti eri lasciato chissà dove. Audace!
Prima che io possa tornare in ufficio e in aula, ho dovuto 'rendere conto' di ciò che ne era stato di me in questi mesi, ed in alcuni casi, anni. E che emozione vedere che talvolta le persone che incontri non sono cambiate di una virgola. Beh, o almeno sono proprio come te le ricordi tu... e io, io... come sono? Più grasso, meno capelli e i pantaloni consunti e strappati in mezzo alle gambe. Una disfatta. Meno male che c'è il mio gatto, disegnato e scansionato in ufficio, che mi è costato anche un cazziatone, nonchè un bel po' di commentini aciduli alle mie spalle in mia assenza avanti al mio pc.
Porterò con me nel freddo centro italia un po' di pensieri e qualche ricordo spuntato fuori da chissà dove (che magari ci scappa l'ispirazione per un bel raccontino, m'han pure ricordato che al liceo millantavo di voler vincere il nobel, che diamine!), nonchè una frotta di voti, quelli soliti: mangiar meno, studiare di più e blabla.
Parola cinese del dì: wúliáo - 无聊 - "Triste"

Continua a leggere...