giovedì, settembre 27, 2007

haiku


Stamane nello specchio
ho trovato un capello bianco
ed è subito sera





immagine presa qui. thanks

Continua a leggere...

mercoledì, settembre 26, 2007

ed infine uscimmo a riveder le stelle

questa pratica di fare un post riportando l'oroscopo dell'internazionale è davvero cheap, mi auguro non illegale, almeno. Però, siate buoni, io vado in biblioteca, mi siedo e mi trovo questo davanti

Tra tutti i segni dello zodiaco, il tuo è quello che di solito ha i problemi più interessanti. Nessun altro, poi, può competere con la tua abilità nell'immaginare peccati originali. Mi aspetto che nelle prossime settimane confermerai la tua supremazia in questi due campi, lasciandoci tutti a bocca aperta e pieni di ammirazione davanti ai magnifici, disgustosi, infernali, affascinanti casini che riuscirai a combinare. Congratulazioni in anticipo per l'ingegnosità e il coraggio che saprai raccogliere dagli abissi del tuo subconscio.

... come resistere.
E domani c'è l'esame: il futuro si prospetta sempre più radioso.
Intanto son quasi le due e io scrivo, scrivo, scrivo piccoli caratteri cinesi...
foto presa da qui... che bello, ho imparato a trovare le immagini licenziate creative commons, sono fiero di me

Continua a leggere...

lunedì, settembre 24, 2007

Indovina chi viene all'aperitivo?

Oggi sarei dovuto andare all'isola Polvese assieme alle mie ex-colleghe, almeno credo, la mia pigrizia mi ha impedito di informarmi ulteriormente e così mi son perso l'opportunità di rivederle dopo alcuni mesi. Ma si sa, nelle mie terre natali si suol dire: si chiude una porta si apre un portone, quindi non è che siamo proprio stati a casa colle mani in mano (un po' si: ad ora di pranzo ho fatto la mia bella partitina al fotonico ninja gaiden sigma), questa sera siamo usciti a fare una passeggiata: un'amica ci aveva invitato a prendere un aperitivo in centro. Ma l'invito era una façade e il vero intento scoperto solo in un gioco di sguardi quando la suddetta ha ordinato un succo di frutta all'ananas, un attimo di raccoglimento poi uno scroscio di risate: l'analcolica bevanda si è rivelata foriera di lieta novella. Io qui lo racconto come se fosse tutto evidente, in realtà io che sarò stato il più tardo del gruppetto l'ho capito solo dopo 5 minuti, quando si son tirati in ballo argomenti più espliciti come visite ginecologiche e scelte dei nomi...
Poi tranquilli, paciosi, si è riparlato davanti a qualche stuzzichino del più e del meno ed un po' mi pento per non aver potuto esprimere la mia gioia a riguardo avendo capito le circostanze quando ormai i giochi erano fatti. Tanti auguri, Daniele e Silvia.

L'immagine è presa da qui ed è un Long Island Ice Tea una personale recente scoperta.

Continua a leggere...

sabato, settembre 22, 2007

L'enigma della sparatoria in tre

Sei un cowboy e vieni coinvolto in una sparatoria a tre. Sei un tiratore scarso, le tue possibilità di fare centro sono al 33%. La mira degli altri due cowboy è messa meglio, al 50% l'uno, al 100 l'altro. Le regole del duello sono di uno sparo a testa per volta. L'ordine di fuoco è a partire dal tiratore peggiore a quello migliore: quindi tocca prima a te, poi al cowboy che ha il 50% di possibilità di farcela infine a quello che becca al 100%. Se un cowboy viene sparato e ci rimane secco il suo turno viene saltato. Dove e/o a chi dovresti sparare per primo?

in questo sabato un po' noia traduco in italiano un giochino preso da qui e riportato sui boingboing, l'immagine invece è presa da qui.

Continua a leggere...

martedì, settembre 18, 2007

In the mood for cinema (+ autoregalo)

Ho deciso di farmi un regalo, su, pochi giorni fa è stato il mio onomastico siate clementi, dopo averlo visto su cool tools, credo anche su boingboing (in pratica la bibbia per gli amanti del cazzeggio come me) e sono contento perchè di solito le cose che amo sono totalmente al di fuori della mia portata, tecnicamente dato che sono nullatenente lo sarebbe anche questo, ma alla fine la spesa è contenuta. Domani ricarico la magica postepay così posso ordinarmi questo su play.com (è normale prenderselo in inglese per risparmiare? però boh, se uno lo fa con harry potter fa tanto fico, cercherò di non vergognarmi, qui alcune immagini dell'edizione italiana).
Ho visto un film cinese, anno 2002 tale 开往春天的地铁 / kaiwang chuntian de ditie / la metropolitana diretta verso la primavera o qualcosa del genere, international title: spring subway, e mi è piaciuto un sacco. Xu Jinglei si è dimostrata un attrice brava e affascinante (oltre che ninja-blogger) non meno delle sue colleghe worldwide famous, ha qualcosa nella corporatura e nel viso che mi ha ricordato l'ex ragazza di mio fratello, starà bene dirlo? Purtroppo questo bel filmetto Ccredo soffra un po' del difetto In the mood for love: tema musicale principale ricorrente che si sente quintalate di volte fino a fartelo uscire anche dalle narici. Però molte idee sono suggestive, non banali, la realizzazione è buona e la recitazione dei protagonisti assai convincente. Bravi, bravi cinesini, se posso continuare a vedere film di una tale fattura non posso che uscirne più gasato all'idea di unire l'utile e il dilettevole. Intanto a cinematografo tutti i critici di Marzullo si sono sperticati in lodi per il film dei simpson, mi aspettavo che qualcuno arrivasse e lo demolisse, ma nulla, sigh. In foto la locandina di Soffio - Breath, film di Kim Ki Duk, uscito e desaparacido. A presto.

Continua a leggere...

Stars in your eyes

Vi regalo il mio oroscopo preso qui:

L'esperimento che ti propongo è da provare solo se ti senti particolarmente avventuroso. Non farlo se in questo momento sei timoroso e incline all'autocommiserazione. Ecco in cosa consiste: svuotati completamente, e fallo con gioia. Con infantile audacia, abbassa le tue aspettative a zero. Getta via ogni residua speranza a cui saresti tentato di aggrapparti. Fingi con disinvolta noncuranza di non avere nulla da perdere. E poi apri completamente il tuo cuore alla caotica, imprevedibile dolcezza della vita così com'è e dalle il benvenuto. Di' di sì alla bellezza dell'ambiguità e del paradosso. Sentiti libero di accettare tutte le persone e tutte le situazioni così come sono. Se farai quello che ti ho suggerito, scommetto che proverai una potente beatitudine della quale non sapevi neanche di aver bisogno.

Certo domani sarà una giornata che spacca i culi, oh yeah.

Continua a leggere...

giovedì, settembre 13, 2007

Bevimi mangiami

ciao mondo blog (qualcuno mi deve pur leggere, non ci credo che i contatti di adsense li faccio tutti da me), accantonata momentaneamente la follia jeannedarchiana e odinsferiana ho pensato che era bello fare una capatina sul mio blog anche senza avere cose chissà quanto particolari da dire, così per fare due chiacchiere nel giorno del mio onomastico, mentre ascolto Eat me drink me di Marilyn Manson (non siate prevenuti, la sua I put a spell on you è così bella!). Sono iniziate le lezioni, a me come a mezza italia (test truccati compresi), sono contento, anche se per ora son poche, ma già alla prima lezione la prof. ci ha portato la versione cinese di "se sei felice, tu lo sai, batti le mani", capolavoro. Per il resto la mia vita va come la barca della canzone di Orietta Berti e io la lascio andare: mi sveglio ad orari improbabili, colazione, cazzeggio, pranzo possibilmente guardando studio aperto per farmi due risate (ha un nome il sentimento che comprende ilarità e indignazione?), poi in biblioteca, leggo il giornale, ascolto un paio di lezioni di chinesepod, trascrivo le frasi che ritengo più interessanti e poi torno a casa con un po' di fame. Oggi la biblioteca era fantastica: semideserta ed ammantata nella luce di un sole che troppo presto avevamo dato per spacciato, ho vagato felice tra i libri e alla fine sono tornato a casa con ricordi di un vicolo cieco (vale la pena di ricordare che in originale si chiama deddoendo no omoide solo per quanto suona bene, eheh) di Banana Yoshimoto. Sbugiardiamo le statistiche e dimostriamo che gli italiani leggono i libri, anche se farlo con la Yoshimoto è un po' barare.
Il post di oggi è dedicato a Viral (o Viraru, foto) cattivissimo villain di Tengen Toppa Gurren Lagann. Vi saluto andando a leggere la disamina di wikipedia sui vari tipi di villain, sembra interessante... e un'ultima raccomandazione: non guardate il film dei simpson, non vale i vostri soldi.

Continua a leggere...

giovedì, settembre 06, 2007

Non si è fermato mai un momento

Oggi si è spento Luciano Pavarotti, a me, che non ne capisco niente, ha sempre dato l'idea di essere una persona gradevole come un'ulcera, ma i miei pensieri vanno alle lezioni di musica ascoltando 'vesti la giubba' o 'e lucean le stelle' e poi ci lascia uno dei più grandi italiani al mondo, il giorno in cui c'abbandona anche la Pausini (Laura, non lo fare, ti prego) potrebbero anche sentirsi autorizzati a cancellarla dai mappamondi, l'Italia. Saltando di palo in frasca hanno anche presentato i nuovi iPod, miodiosantocielo che belli! guardandoli capisco che non ho mai desiderato altro, ora una scottante questione: se vado fuori a cena con i coinquilini e mi sento in colpa per una settimana per i soldi spesi, dove reperire quelli per acquistare l'oggetto ultimo del mio desiderio? la mia vita mi appare per quella che è: un punto morto.
Vorrei avere anche solo un briciolo della ferrea, stoica dedizione con cui i miei colleghi si dedicano allo studio, abiurando ogni velleità e fiduciosi di poter e dover costruirsi un futuro sereno e agiato. E invece sembriamo la cicala e la formica, che imbarazzo. A proposito di operosità oggi tra una rivolta e l'altra in francia (sulla PSP, per chi si fosse perso i miei trascorsi) ho aperto una paginetta e mi son letto qualche proverbio cinese, la dice lunga che uno dei miei preferiti sia risultato: la giada che non viene lucidata non diventa un gioiello, l'uomo che non è educato non sviluppa un talento. Dev'essere il senso di colpa che mi dilania e che riemerge. A proposito di buoni intenti adesso vado che ho una fame che non ci vedo e una voglia di cibo-porcheria che non ci si crede. Ciao!

Continua a leggere...

mercoledì, settembre 05, 2007

Gentamicina

L'estate sembra essere prematuramente scomparsa, ricominciano le lezioni, preparando l'esame di storia mi son chiesto fino a quando studierò, fino a che ogni capello non sia caduto? bah. In questo momento non mi sento particolarmente felice però. C'è qualcosa che non quadra con la mia salute e la mia reazione è semplicemente quella di sentirmi inquieto, mi sento assalito dalle eruzioni cutanee senza che abbia nessuno in particolare da incolpare: la cattiva alimentazione? lo stess? una reazione allergica? Così per qualche giorno e per rendermi presentabile in tempo utile per andare al matrimonio ho fatto ricorso al farmaco del titolo di questo post (trovo buffo il fatto che l'odore mi abbia ricordato il das). L'esame di storia, essendo trascorsi alcuni giorni, è già storia vecchia, sento sollievo e vuoto. Chissà se troverò forza e volontà di riprendere a studiare.
Oggi c'è stato un meeting prima di dare il via al nuovo ciclo di lezioni, ho rivisto i miei compagni di studio cinesi dopo questa pausa estiva, mi è sembrato per un attimo che scoppiassi dalla voglia di dirgli un mondo di cose, ma come fare? le parole mi uscivano fuori solo in italiano. mah, questi nuovi avvii dell'anno accademico mi provocano confusione.
Un saluto affettuoso a Fioroni che in tempi di magra ci ricorda che pulchrum est studiare le tabelline, prima che fare i pompelmi minchioni e pensare di inculcare alla gente internet, impresa
e strunzate varie. Vi piace il timbro col mio nome? l'ho fatto qui

Continua a leggere...