lunedì, marzo 31, 2008

-11 'E surecille (con visto).

Oggi ho fatto questo test, che teoricamente dovrebbe indicare, a seconda delle tue preferenze in termine di politiche economiche e sociali, qual è lo schieramento che più ti rappresenta. Dopo aver messo il nostro nome su di un grafico (che in mezzo a tante sigle può non risultare chiarissimo) mostra la distanza che ci separa dai principali schieramenti, più tacchette vuol dire più distante, non l'avevo capito all'inizio e quando ho visto quattro tacche coll'UDC dopo essermi espresso contrario alla penalizzazione delle droghe leggere e pro regolamentazione delle coppie di fatto poco manca che avevo una crisi di panico! Insomma, già mi vedevo colla morte nel cuore alle urne a votare Casini presidente perché me l'aveva detto il sito... ugh.
Esame...

Oggi ho tentato di farmi venire la voglia di studiare qualcosa, ma sarà stato il clima rilassato di stamattina... alla fine son tornato a casa e non ho fatto nulla, mannaggia ammè. Ah! Oggi è venuto il manager a restituirci i passaporti con i visti! che bello il visto (devo fargli una foto e mostrarvelo), insomma, guardarlo è stato un'emozione, ho pensato: toh, è proprio vero allora si parte. Perso nei miei pensieri la professoressa spiegava dettagliatamente il programma dei primi giorni dopo l'arrivo, io che ho continuato la mia serie di thriller sugli aerei del lunedì intanto considero già tanto sopravvivere al volo, il resto può attendere. Oggi ho anche chiesto a Xin Xin se riteneva il viaggiare in aereo una cosa spaventosa e lei mi dice: un po'! Ma come un po'?! dovevi mentire e dire per niente! adesso la farò sciolta per tutti i giorni che ci separano dal viaggio.

Ah, notate che è apparso il chengyu del giorno a fianco! che fico! quelli del sito mi hanno risposto, che gentili! ah, già, per ora è in francese, appena arriva una lingua nota, mi mandano lo script nuovo!
In immagine: Patapon, la droga che ieri mi ha fatto fare le 4 di notte sebbene avessi l'esame alle 8 stamattina... e stanotte la notte è ancora giovane.

Continua a leggere...

domenica, marzo 30, 2008

- 12 'E surdate. -12 Soldiers

Anche oggi una domenica in cui non si segnala niente di interessante, la giornata è stata fantastica, improvvisamente l'ora di sole in più sembrava l'idea più geniale che ci fosse, le tartarughe pascolavano felici in giardino, il sole splendeva sui nostri volti silvani... Sole che io non ho visto neanche col binocolo perché ero chiuso in camera a ripassare cinese, cosa che dovrei fare anche adesso se non temessi di non alzarmi poi domani per l'esame.
Fortuna che, a differenza di ieri, dove l'assenza del trio mi ha causato lunghe ore di agonia, oggi ho avuto la prode Gabanelli che mi ha intrattenuto (nell'accezione intellettualmente stimolante del termine, s'intende) mentre mi dannavo a cercare di memorizzare un carattere inutile piuttosto che un altro.
La vera importanza non è tanto quella di questi due giorni di esame per sè e del loro risulato quanto del fatto che chiuso con questo spartiacque che ha tenuto impegnato la mia mente in questi giorni e il definitivo mettersi l'anima in pace: quello che è fatto e fatto, voltiamo pagina e pensiamo alla partenza, si torna a casa e si saluta tutti, poi si fa i bagagli. olè.
Me lo dico da solo: in bocca al lupo, Maio.

Immagine del giorno: il mio disegno 'scartato'
P.S. ...ecco c'era Mulholland drive su Rete4 e io me lo sono perso! cacca! mannaggia a me che oggi non ho consultato la guida.

Continua a leggere...

sabato, marzo 29, 2008

- 13 Sant'Antuono. -13 St. Antonio.

Questa notte si spostano le lancette, fico! Beijing adesso non sarai più a +7 ma a +6, pian piano ti raggiungiamo. Il tg tralaltro oltre al solito servizio di routine su come cambia l'orario ha anche snocciolato tutta una serie di benefici in termini di consumi, soldi risparmiati in illuminazione e altro. Un mondo migliore ci attende.

Lo studio procede, male, la PSP esercita un fascino assolutamente poco discreto su di me affinchè io possa concentrarmi. Non ricordo neanche frasi estremamente significative da postare oggi.
Appena iniziato il tg La7, aoh, la vicenda delle mozzarelle di bufala continua a tenere banco! sono SCON-VOL-TO. pure la Cina ha bloccato le importazioni! la Cina! (voi avete mai visto un cinese mangiare formaggio e dire 'che buono!'? io no)
comunque stando all'international herald tribune (articolo qui) i Coldiretti hanno saggiamente replicato: e proprio la cina si mette a fare storie su quello che si esporta? (qualcuno dei figli di quelli dei coldiretti dev'essersi mangiato una polly pocket al piombo, recentemente...) bene bene.

p.s. Elisabetta se per caso mi leggi sappi che io un disegno per il tuo blog (che chissà quando vedrò) VOGLIO farlo, un primo esperimento è andato male, prima o poi ci riprovo...
p.p.s. Perché hanno rifatto un remake-ciofega-americano di The eye? perché? percheeeeeeeé??

Continua a leggere...

venerdì, marzo 28, 2008

- 14 'O 'mbriacone. - 14 The drunk.


Calligraphy
Inserito originariamente da H@r@ld
Due settimane. Non ho mai messo piede fuori dall'italia, tra due settimane la mia vita cambierà e io sto qui a poltrire, mangiare la mozzarella di bufala, giocare colla psp, assolutamente come se nulla fosse. La mia camera straripa di cose che dovrò portare via non so come e penso che tornerò a breve alcuni giorni a casa a distribuire saluti, arrivederci, addii, in pratica mi rimane si è no una settimana da stare coi miei coinquilini, che amarezza. gulp.
Oggi c'era il concerto di Filippo a foligno, mi dispiace averlo disertato, un po' è colpa mia e un po' colpa del fatto che abito in un posto che al momento non è a portata di mano di nessuno.
Continuate pure dopo l'interruzione per trovare me che studio cinese e altre amenità...

insomma, firefox si è aggiornato, io ho installato il plugin di del.icio.us così d'ora in poi mi porterò dietro i miei preferiti, dato che ero in vena di plugin mi sono andato anche a ripescare ChinesePera-kun un plugin di firefox che traduce on mouse over i caratteri cinesi, la sua seconda giovinezza sul mio pc s'è rivelata più felice della prima, adesso mi funziona decisamente meglio anche perché ho trovato il tasto con cui s'attiva, che comodità.
Quanto alle parole nuove da studiare per non annoiarmi a guardare tanto poveri caratteri uso questo dizionario che oltre a definire un carattere ne dà anche alcuni esempi d'uso. Cercando 收获 (shouhuo) che vuol dire acquisizione/raccolta mi ha dato questa interessante frase: 见了女人就追吧,纵使你的收获仅及支出的百分之五也好,也是一则可观的投资嘛 che io tradurrei con Provaci con ogni donna che vedi, se ti va bene col 5% va già bene, resta comunque un buon investimento. Quando si dice saggezza cinese.

Oggi citofonano (da dire che il citofono non funziona, quindi io apro e mi affaccio per vedere a chi ho aperto), arriva un tizio con una rete+materasso, lo porta dentro casa e "mi fa adesso dove lo metto?" e io "boh?" e credo che a quel punto il tizio capisca che non era qui che doveva portarlo, ma piuttosto a casa del nostro padrone di casa. A me spiace avergli fatto portare il materasso a vuoto, ma credevo fosse per Gianluca che tra un po' viene a stare qui... che ne sapevo io.
A domani :)

Continua a leggere...

giovedì, marzo 27, 2008

-16 'O culo. - 15 'O guaglione.


In line!
Inserito originariamente da e-MAio
Due post al prezzo di uno, cosa volete di più? ok, è vero, mi sono ricordato che non avevo scritto il mio post quotidiano stanotte alle 2, voi che avreste fatto? io non mi reggevo mica in piedi. via di accorpamento!
Insomma c'è anche da dire che ieri giorno -16 successivo alla disgrazia era il giorno del culo, aspettavo miracolose buone nuove le quali mai giunsero, anzi ho pure fatto lezione di grammatica cinese (io?) e i ragazzi hanno disertato. Insomma, finite le gite all'ipermercato (che annuncia che quei pc il loro fornitore non li ha più quindi nisba) si ricomincia per le lezioni, ricomincia si fa per dire: le lezioni sono poche e la partenza è sempre più alle porte, più che altro in questi giorni sto studiando le guide turistiche alla voce 'dove mangiare', quella del turing club in biblioteca, mentre quando sono a casa (o in bagno, eheheh) la guida mondadori, che mi regalarono per la laurea e finalmente verrà utilizzata in situ.

Cos'è accaduto di buono in questi giorni? famitsu ha svelato una nuova squinzia in soul calibur 4 aumentando esponenzialmente la mia scimmia! Tale pulzella ha per nome Angol Fear è disegnata dall'autore di Keroro. che pazzi. a proposito di videogiochi e pazzi ho anche provato ninja gaiden per il ds, che cosa ninja.
La prof. Zhai mi ha mandato via mail le foto della nostra gita nelle marche, e io le ho rapidamente stornate sul mio account di flickr (cliccate pure sulla foto per vedere le altre) fatemi sapere che ne pensate!

Ah, prima di tagliare la corda i miei amichetti cinesi mi hanno spiegato il senso di 红杏出墙 (hong xing chu qiang, ne parlavo qui) i fiori rossi rappresentano la bellezza, il prodotto dell'albero che hai piantato nel tuo bel giardinetto, alle volte però i rami dell'albero s'allungano un po' troppo e oltrepassando il muro consentono anche a chi passa di lì di aprrezzare e goder della loro vista. Se quindi pensiamo che la metafora associa l'alberello coltivato in casa alla moglie, i conti tornano...
P.S. Nuova puntata di sensualità a corte, alleluia!

Continua a leggere...

martedì, marzo 25, 2008

- 17 'A disgrazia. -17 Bad luck

Tra i numeri della smorfia/tombola il 17 associato alla disgrazia è forse uno dei più popolari, assieme al morto che parla, credo. Comunque ieri ho voluto ignorare ogni preavviso e ho programmato il mio viaggio all'ipercoop per stamattina (ho saltato la lezione a firenze, mea culpa). L'adagio dice che se i desideri di un cane si avverassero dal cielo pioverebbero ossi. Io non desideravo certo ossi, comunque non sono piovuti neanche pc.

Sveglia alle sette, poi autobus, treno, altro autobus, arrivo al centro commerciale alle nove e venti (n.b. apriva alle nove), un po' mi vergogno a fare la sceneggiata: li avete? è possibile ottenere lo sconto di duecento euri per ex sfigati co.co.pro.? faccio un giro al media world giusto per essere sicuro che non lo abbiano anche lì, insomma, visto che l'avevo già chiesto a quelli di mediaworld online, con loro la tiritera sarebbe andata più liscia. Niente, dopo la breve ricognizione niente di fatto. Via, alla coop che, da volantino, oggi avrebbe dovuto averli. Gironzolo al reparto di elettronica e vedo che sul il tizio davanti a me ha una bella bustina con un eeePc inbustato e scontrinato a 99 euri! l'entusiasmo dura pochi secondi fino a quanto il tizio davanti a me non chiede: senta, il pc della asus eeeeh(non finisce neanche la prima e) e la signorina gli fa: li abbiamo finiti.
io mi son fatto dare il numero del punto d'ascolto per chiamarli e sapere se eventualmente ritornano, certo è che se anche tornassero e li finissero in venti minuti ci sarebbe ben poco che io possa fare. quindi mi sento un po' triste, a meno diciassette giorni dalla partenza avverto un'elettricità incredibile, una forte eccitazione e allo stesso tempo mi sento afflitto a non avere la fortuna / scaltrezza / i santi in paradiso per riuscire a prendere una cosa che volentieri avrei portato in cina con me.
meglio che continuo a studiare cinese e non ci penso, su. che magari tocca fare lezione coi ragazzi, su prepariamo qualcosa di divertente per loro, almeno. (e la mia tesi? booohhh)

P.S. io questa storia della korea del sud (!) che boicotta la 'mozzarella alla diossina' la trovo un po' singolare, nel senso che va bene il campanello d'allarme, insomma, finchè che la mangiavamo noi tutto bene? ma in fondo che un'influenza simile sulle finanze britanniche accadrebbe qualora il madagascar decidesse di boicottare l'importazione di after eight. poi capisco esportare dall'altra parte del mondo un lampadario di murano... ma una mozzarella di bufala, insomma, se la venissero a mangiare qui. Io questa urgenza di importare anatre laccate dalla Cina, o tacchini ripieni del ringraziamento dagli stati uniti la sento poco.
Ah, ovviamente i politici più illuminati hanno capito che mutatis mutandis la scelta più saggia da fare era quella di cambiare nome all'i.g.t. (o i.g.p., lo ignoro). Bene bravi bis.
Ciao e accendete un cero per me!
foto presa qui, ma è stata una bella sfida, mi piaceva anche questa!

Continua a leggere...

lunedì, marzo 24, 2008

- 18 'O sango. -18 Blood

Il tempo non è stato favorevole, quindi anche oggi casa, passeggiatina pomeridiana con Singapore Sling. Non è che m'abbia impressionato granchè, molto più divertenti sono stati gli zuccherini flambè ai chiodi di garofano e cannella che abbiamo provato a pranzo.
In serata ho visto Snakes on a plane, interessante filmaccio ideale per me che non ho mai preso l'aereo e tra un po' farò Roma - Londra - Shanghai. E cosa dà lunedì prossimo italia 1? Red Eye, horror (o forse thriller?) di Wes Craven ambientato immaginate un po' dove...
Ciao!
(psst psst! non ditelo a nessuno, ma domani salto le lezioni!)

Continua a leggere...

domenica, marzo 23, 2008

- 19 'A risata. - 19 Laughter

Pasqua, oggi non è successo niente di che, la giornata mi è volata tra il riscaldare una lasagna congelata nel microonde e provare a memorizzare qualche carattere cinese scrivendo qualche frasetta sul quadernone (in una posizione assolutamente scomodissima, la scrivania è occupata per metà dal monitor, sigh). Poi un po' di chiacchiere qua e là, i miei che mi chiamano per fare gli auguri e Ilaria che meno male è rimasta qui sennò stavo pure tutto il giorno in casa da solo.
Quindi per oggi portiamo avanti solo il conto alla rovescia, che per il resto ci aggiorniamo, domani è un altro giorno, si si.

Missione del giorno: scoprire perché 红杏出墙 (l'apparentemente innocuo: hong xing chu qiang: l'albicocco rossastro che spunta dal muro) voglia dire che una donna ha una relazione extraconiugale...

Continua a leggere...

sabato, marzo 22, 2008

-20 'A fest. -20 Feast

Ho sforato anche oggi, perbacco, dì della veglia di Pasqua.
Vabbè, rimediamo facendo in fretta: oggi ho visto la terza (e ultima) puntata del trio. Innanzitutto, sono incazzato come una biscia per tutta la tirata dei pacchi di Insinna (che non auguro neanche al mio peggior nemico) che fa slittare la prima serata alle nove e mezza, se tutto va bene. Che noia.
Sentendo parlare Aragozzini da Chiambretti pare che l'esperimento in sè non si sia particolarmente fruttuoso venendo sconfitto dalla Corrida nelle due precedenti serate (acc, una me la sono persa che ero da Elisabetta a tracannare vino). Amici poco male, freghiamocene, se esistesse ancora l'indice di gradimento sono convinto che questo programma sbancherebbe; oggi volendo essere particolarmente sicuri di radere al suolo i propri nemici hanno riproposto quella meraviglia infinita de I promessi sposi. opera magistrale, essa fu.
Immagine presa qui. Ciriciao!

Continua a leggere...

venerdì, marzo 21, 2008

- 21 'A femmena annura. -21 Naked woman

Uhm, arrivo con qualche oretta di ritardo al post di oggi. Poco male, cambio l'ora del post così aggiusto il conto alla rovescia e sarò estremamente sintentico. E così oggi ho finalmente beccato Nan, il suo taglio di capelli nuovo fiammante e il suo iPhone! abbiamo fatto un po' di chiacchiere, io ho sbavato dietro al suo nuovo gingillo, dice di averlo pagato 3700 renminbi che fa tipo 340 euri, ma quant'è bello, che design, che lusso, che roba.
Poi beh, un po' di domande su come mi sentivo a pochi giorni dalla partenza le ho subite, quando ho risposto che avevo paura (è sempre il primo degli elementi che elenco poi c'è eccitazione, entusiasmo e tanti altri) mi ha guardato come se venissi da PLUTONE o semplicemente con un'aria tipo: ma questo è cretino? io un paio le ho provate, iniziando dalla blanda: beh, non ho mai preso l'aereo, fino ad arrivare alla, assolutamente da non sottovalutare, sussurrata, non senza un certo timore: beh, ma io non conosco le regole della Cina.

Nan liquida la questione in due nanosecondi: beh, io vengo in Italia ma non conosco mica le regole italiane. Poi via in uno sperticarsi in: vedrai che quando parlerai in cinese tutti saranno carini con te. ah, anche coll'inglese te la caverai, mio cugino ti accompagnerà volentieri alla città probita. Shanghai ti farà impazzire per questa e quest'altra ragione, Pechino per questa ancora... comunque si, dopo tutto questo lavoro di persuasione certo sono particolarmente elettrizzato.
Ah, poi ha anche indicato il cielo plumbeo fuori dalle finestre del bar e fa: il tempo che trovi sarà sempre così.
Abbiamo parlato poi di tale Alessandro, il suo nuovo insegnante d'Italiano, sulla quale impietosamente ha sparato piuttosto a zero, non va, quando lui parla lei non capisce, poi ogni tanto elargisce complimenti verso di me e io lì a nutrite il desidero di nascondermi sotto il tavolo per quanto il mio cinese possa fare schifo (un paio di volte mi corregge pure qualche svarione, sigh).
foto presa qui, col solito sistema. Ciao!

Continua a leggere...

giovedì, marzo 20, 2008

- 22 O' pazzo. - 22 The madman.

Oggi mi sono alzato e c'era la bufera, che curioso. Comunque per il resto della giornata ho fatto poco altro, giusto la spesa, giocato un po' col tappetino (e con patapon!!!) e guardato Persepolis.

Persepolis è un film assai gradevole, ispirato e curato. Ha molti momenti buffi e divertenti, altri suggestivi, altri malinconici e teneri. Spesso ho pensato: ma in Italia quando lo faranno mai un film così? non che tecnicamente sia off limits, tuttaltro.
Mi è piaciuta molto la scena in cui si rivedeva la nascita del governo dello scià con i personaggi animati come fossero burattini, davvero amorevole. Comunque di scene che rimangono impresse ce ne sono a beffe, ho apprezzato inoltre tantissimo la ricostruzione storica e l'aver scoperto che l'Iran è un paese che ha abbracciato la strada del governo d'impostazione (ossessione?) religiosa di recente in uno dei suoi momenti di difficoltà.

A domani!

Continua a leggere...

mercoledì, marzo 19, 2008

- 23 O' scemo. -23 Earthquake.

Sono quasi cento, perbacco, i post dico. E poi lo so: cosa abbiano in comune uno scemo e il terremoto è difficile stabilirlo, io per quanto riguarda i numeri della tombola e la loro traduzione in inglese faccio affidamento ad un sito che m'ha linkato mio fratello, acriticamente. Le spiegazioni plausibili sono rimandate. E poi in cinese 节 jie è una parola utilizzata per le festività, oggi è 父亲节, fuqinjie, festa del babbo (auguri babbo), allo stesso tempo jie è un classificatore, cosa ci aiuta a contare? beh, le lezioni 一节课 (yi jie ke) e... le batterie 一节电池 (yi jie dianchi). Adesso quale sia il filo rosso che leghi queste cose proprio sfugge ad ogni logica umana, quindi figuratevi se tra scemo e terremoto vedo poi tutta questa differenza.

Oggi sono di ritorno da Jesi, come precedentemente annunciato. Preventivavo anche di sentirmi shackerato come un margarita sull'autobus, quindi adesso mi tengo la nausea e, insomma, sono fatti miei. Per il resto la gita è stata bella, interessante, anche se alla fine avrei voluto parlottare un po' di più con i miei amici e dormire meno, e poi mi dispiace per la povera ragazza che la banca delle marche ha assoldato per fare da interprete ai cinesi, dopo i primi tentativi è stata incenerita dall'eloquenza della prof. che c'accompagnava, l'aria s'è fatta pumblea e non ha aperto più bocca. Io ci vedo oscuri presagi: quando mi cimenterò in un'impresa del genere e scopro che c'è in giro qualcuno tremendamente più ferrato di me, fingerò un malore.

Iniziano le feste e non so ancora che pesci prendere per quanto riguarda tornare a casa a salutare (addii?) amici e parenti. Proverò a fare i compitini per le vacanze e scrivere un temino riguardo cosa mi aspetto dalla mia prossima futura esperienza cinese.
foto presa qui. non sapendo che immagine mettere ho inserito china come chiave di ricerca su compfight (appena visto segnalato su boingboing) spuntando la ricerca di foto con licenza creative commons. internet resta comunque una gran bella comodità

Continua a leggere...

martedì, marzo 18, 2008

cartoni animati! -24 'E gguardie -24 The cops

Stasera c'è il film di Fullmetal alchemist, che pacchia, non dovrò passare la serata a dare testate sullo spigolo della scrivani per dimenticarmi quanto angosciante sia spesso e volentieri la prima serata della tv in chiaro italiana. Tralatro questo film è anche cosa rara, di solito i film tratti da serie animate piuttosto famose (Naruto, One Piece, inserite un'altra a caso) tendono ad essere ciofeghe mostruose assolutamente inadatti ad un pubblico con età maggiore ai dieci anni, in questo caso il film prosegue e conclude la storia narrata nell'anime, un po' come, mutatis mutandis, succede con Evangelion.

Dopo un po' di tempo di astinenza (gli ultimi anime che ho visto per intero devono essere stato NHK ni youkoso! ed il fascinoso Red Garden) me ne scordo, e guardo gli anime con un misto di supponenza e spocchiosità, ormai le cartucce migliori le ho viste, bei tempi quelli in cui mi bastava witch hunter robin o argento soma per salivare, adesso sarà dura soddisfare un palato raffinato come il mio. Poi puntualmente arriva una puntata di sailor moon e inizio a frignare.
Viste un paio di puntate ormai smetterei anche di dormire la notte per vedere come proseguono le avventure in Ergo Proxy o Haibane Renmei (per ora queste sono le più quotate), col risultato che quando lo faccio arrivo a lezione che sono uno zombie. C'è il periodo film, il periodo playstation e adesso torna quello anime giappi. Evviva.

Dato che domani si va a jesi (esiste un posto che si chiama così, vero?) le mie vacanze sono ufficialmente incominciate. Peccato non poter essere a casa ad imbottirsi di casatielli (magari bigio le lezioni di aprile e scappo più in là)!
immagine presa qui

Continua a leggere...

lunedì, marzo 17, 2008

- 25 Natale. -25 Christmas

Ho sonno, puzzo e devo ancora fare i compitini di 'fashion in Italy'. Quindi sicuramente meglio che renda il mio contributo alla società facendomi una doccia piuttosto che scrivendo un post lungo. Comunque a mani vuote non vi lascio mostrandovi una mia nuova infatuazione che si merita il tag oggetti del desidero: questo mazzo di carte (incontrato per caso sul blog di Luca Sofri). Niente, io ogni tanto ci casco: e una volta erano le spugnette per le cuffie colorate per l'ipod, un'altra le m&m's personalizzate... di solito il filo rosso che collega questi oggetti è il non averli mai posseduti.

Se mi amate e volete farmi un regalo, con ventuno dollari (13 e rotti per il mazzo più otto per le spese) potete farle vostre, dopodichè, darmele. eterna gratitudine e gloria nei cieli vi attendono.

P.S. oggi il manager ha proposto viaggi da favola durante la permanenza in cina! nonostante le cifre interessanti, io mi sento già ad ammirare le atmosfere di San xia hao ren! che sogno! ne riparliamo!
P.P.S. mi arriva dello spam! sono famoso!!!

Continua a leggere...

domenica, marzo 16, 2008

-26 Nannarella.

Io cosa sia questa Nannarella che corrisponde al 26 della smorfia/della tombola fatto sta che oggi mi sono alzato con una telefonata di Nan (destreggiarmi al telefono in cinese di prima mattina (11:21) è sempre una mia grande passione). Deliziosa coincidenza, no? E' arrivata in Italia e dice che venerdì o sabato sarà a Perugia e potremo vederci, certo che tra tutti i periodi che poteva scegliere per venire in Italia per lavoro proprio quello delle festività di Pasqua? Io ovviamente ho giurato (sempre in cattivo cinese) che ovviamente ci sarei stato... e adesso quando torno a casa? Oggi c'ho rimuginato tutto il giorno e alla fine c'ho mal di testa.

Nel resto del post: la festa di Elisabetta, altre (poche) novità sul pc (+ la spesa).
Non è che mi senta in formissima, ma neanche desidero morire come dopo la festa di Xin Xin, che a quest'ora dovrebbe essere tornata dal suo weekend campano, mi auguro che sia stato buono! dato che visita la mia terra natale ho una grande apprensione! insomma, ho sbevacchiato anche qui, ma magari il fatto che non ci fosse il coinvolgimento della tequila del todis ha aiutato. Peccato per la defezione di molti cinesi, alla fine ad un anno e rotti dall'inizio del master, io non c'avrei mai scommesso una lira, si è creato un buon affiatamento tra i ragazzi del master. Certo, io come mai alla fine le abbiamo regalato un completo di intimissimi non credo di averlo ancora completamente afferrato. Però mi fido delle ragazze e certamente le avranno regalato qualcosa che lei ha apprezzato. Anche se chi può mai dirlo?


Quanto alla spesa, inizio a guardarmi in giro e pensare: adesso cosa compro? cosa mi porto in cina? l'altro giorno guardavo il multicentrum del moroso di xin xin e pensavo: beh, mi sembra un'idea intelligente. metti che in cina per compensare qualche carenza, un'integratore mi farebbe comodo. Ho esternato queste mie paure a Diego che ha detto che certo col physique du role che mi ritrovo non c'è granché da temere, al massimo sarà il caso di portare l'enterogermina. Idem col trolley... e adesso che valigia compro? Son passato da segue... ma alcune costano un centinaio di euro! un occhio della testa! Per non parlare del fatto che m'ero convinto a comprare la bialetti nuova per farmi un'eccezionale moka a Pechino... ma costa QUARANTA EURO... per una moka 3 tazze, a momenti vengo meno. In ogni caso dal mondo dell'Eee Pc ancora nulla, pare che sia pubblicizzato sul volantino di collestrada per martedì 25, io non so se me lo vendono o meno coll'offertona un pc per i co.co.pro., ma magari nel frattempo monto sul bus per il centro commerciale...

P.S. la pubblicità della TIM coi cellulari che squillano era già abbastanza disturbante (in effetti mi pareva strano che potesse azzeccarna una), quella nuova con il pc, la chiave per la navigazione, sotto forma di omini che poi vengono ripiegati è u-ren-da.

Continua a leggere...

sabato, marzo 15, 2008

Meglio prima? -27 'O càntero.

Comunque a quanto pare blogspot è bloccato in Cina quindi poco importa che io mi dichiari apolitico, che mi schieri con i ribelli tibetani o che tra queste righe incoraggi le forze armate a farne fuori quanti più possibili con grossi randelli, mitra e lanciafiamme. Dal tg3 apprendo che a Lhasa ci sono anche studenti provenienti dall'orientale di Napoli, la cosa un po' mi ha colpito. Pensando al tibet a me vengono in mente solo le incredibili atmosfere mentre facevo la ricerca per il compito di geografia e la prof.Gu che al momento non mi scuoiava vivo e metteva sotto sale quando ho detto che l'esercito cinese 'invase' il tibet dicendo che avrei potuto urtare la sensibilità di qualcuno e ribadendo che tra tutti i territori contestati del mondo il tibet non figura: l'autorità cinese su di esso non è in discussione.
A me dispiace che per gli scontri ci siano scappati i morti e che a così poco tempo dalle olimpiadi di Pechino si parli di nuovo di boicottaggio, di diritti umani negati, assestando un colpo duro all'immagine che la Cina deve poter vantare affinchè l'evento sportivo non sia guastato da polemiche e malumori.

E' pratica comune guardare un tg e vedere interviste a persone che si aggirano spettralmente davanti ai negozio e dichiarano spaurite: non compriamo niente, no, e chi può permetterselo più. Co quello che costa il pane.
Ma piuttosto, quando è capitato che uno entra in un negozio e svaligia tutto, certo l'ha fatto Michael Jackson nel documentario sulla sua vita, o i truffatori che si presentano alle esposizioni fingendosi i padroni della mercanzia, ma queste vacche così grasse non le ho viste mai, forse quando accomulavamo debito pubblico. A casa mia si mangiava la pasta, la domenica il gateau di patate o i cannelloni, per andare al ristorante non bastavano neanche le feste comandate, occorreva che qualche parente si sposasse, facesse la comunione o altri riti similari insomma qualcosa di pseudo-religioso ci doveva scappare. Non che ci considerassimo poveri perché non potevamo andare in giro a comprare cose, semplicemente non c'era quella cultura, si andava in giro quando dovevamo comprare qualcosa (e magari per me era pure uno strazio fare un safari dei negozi a confrontare prezzi e offerte), a che pro girare per vedere quello che c'era se poi non dovevamo comprare niente? in fondo una sua logica l'aveva, no?

La politica intanto dà le sue risposte: le cose vanno male adesso? è la pesante eredità della sinistra (2 e 1/2 anni di governo). Immagino quanto abbiano faticato questi comunistofili per sfasciare quello che il governo precedente ha fatto in 8 anni, devono esserci riusciti benissimo se tutto quello che va male resta comunque colpa loro. Le cose andranno male in futuro? colpa della crisi americana che si abbatte su di noi (?), similmente andò male durante gli anni di governo della destra perché c'erano stati gli attentati alle torri. Colpa degli altri, come sempre. Io una testa che salta in italia non l'ho mai, e dico mai, vista. Sinceramente mi affascina anche che tutto finisca a taralluccio e vino, fa parte della nostra cultura, ma resta il fatto che a rappresentarci dovrebbero essere i migliori, non un campione demoscopico che pretenda di rappresentare prima i nostri vizi, poi le nostre virtù (io noto quelle che giudico le contraddizioni di un certo schieramento, resta il fatto che se qualcuno mi dicesse che anche i miei sono della stessa pasta certo non mi stupirei).
Immagine presa qui.

Continua a leggere...

venerdì, marzo 14, 2008

Ansia, sintomi di. -28 'E Zizze

Beh, domani non è che abbia granchè da fare, meno male che in serata ci sarà il compleanno di Elisabetta (e Silvio) e quindi la serata svolta, sostanzialmente adesso potrei darmi alla continuazione dell'anime contest di cui dicevo qualche post fa.

Poi l'ansia: incontro la prof. e inizia "allora, il primo giorno è libero, potete fare baldoria (ripensandoci: accipicchia, quando arriviamo siamo soli!), poi vi raggiungo, dobbiamo programmare le uscite... il museo di Shanghai, ricercate sui giardini di Suzhou perché ci andiamo in visita..."

Poi l'ansia (2): parlando con Marinella di viaggi in aereo (che non ho mai fatto) s'è parlato della scomodità di certi posti più che altri (e la british non ne è uscita granchè bene). Poi sono spuntati anche i pranzi, pranzetti e "colazioni" servite sugli aerei AirChina.
Poi l'ansia (3): i moduli inviati dall'università erano stampati male, nomi e cognomi invertiti, io c'avrei fatto al più una risata sopra, ma ovviamente per il consolato di rilasciare i visti non se ne parlava proprio. Dovranno rimandarli dalla Cina, saranno così alacri in quel di Pechino?
La fiscalità nelle ambasciate/consolati non scherza, mi hanno detto che in Cina è pure peggio, meglio girare colla penna (e un sacchetto di fototessere) che c'è sempre qualche modulo da riempire. Speriamo almeno di avere il tempo di leggere prima quello che firmo...

Oggi lezione e cazzeggio. Il momento più interessante della giornata è stata quando Xin Xin ha tirato fuori uno scontrino del Carrefour di Beijing, meticolosamente mi sono copiato i prodotti, i prezzi, il messaggio di benvenuto (vi auguriamo una spesa felice) e quello alla fine (questa è l'unica ricevuta, siete pregati di conservarla dovutamente). Arrivato in Cina dirò ai negozianti... e no, belli miei, mica mi fregate, lo so quanto costano le cose qui, ho lo scontrino del Carrefour!

Anime contest: Una vittima è stata mietuta: Higurashi no naku koro ni. Manco l'ho guardata tutta la puntata, comunque la commistione bei faccini, occhioni giganteschi e tematiche pseudo-sanguinolente mi ha ricordato Elfen Lied, quindi volgiamo lo sguardo altrove. Si passa a Terra e... e Persona: Trinity Soul

P.S. ma è normale che i toscani, i fiorentini parlino con un accento particolarmente fastidioso? passino un paio di attori, ma tutti tutti ad aspirare quelle 'c' parlando in tv (faccio riferimento al caso del professore che fuma la 'hanna in classe). mi ricordo il mio colloquio alla cassa di risparmio di firenze e l'esaminatrice che mi parlava con quel suo accento micidiale.

Cavoli, su rete4 c'è innamorati cronici, scappo! (foto presa qui)

Continua a leggere...

giovedì, marzo 13, 2008

Lavorandoci su! -29 o'Padr re'criature

Oggi ho avuto il pomeriggio libero. Potevo studiare? La risposta è ovvia, quindi mi sono messo a fare qualche lavoretto al blog. Mi avanzava ancora del tempo quindi mi sono messo anche a fare qualche disegnino. Adesso che la giornata volge al termine posso scrivere il post e continuare il folle conto alla rovescia verso quel giorno che per certo cambierà la mia vita. Se non altro potrò dire di aver preso l'aereo! Come potete notare la novità nei post è che adesso non dovete sorbettarveli tutti in un colpo ma potete continuare comodamente la lettura schiacciando il tasto qui sotto

e automaticamente vi viene mostrato il post per esteso. Ovviamente non è farina del mio sacco ma ho copiaeincollato del codice che ho trovato su Hackosphere che in cambio chiede un link (che puntalmente trovate in fondo a questa pagina), io per quel lavoro che magari in tutta la vita manco avrei mai concepito gli avrei fatto volentieri una statua, figuriamoci che mi costa un link su un blog sfigato come il mio, mica sono beppe grillo (e meno male, ultimamente quel blog non s'affronta più!).

Oggi comunque, per chi si è appassionato alla storia delle chiavi mancanti di ieri, ha chiamato il tecnico del laboratorio per scusarsi del cambio della serratura! beh, alla fine la situazione ieri s'è risolta in un modo nell'altro, spero che oggi Sara sia riuscita a fare lezione munita della nuova chiave. quanto a me se ne riparla dopo pasqua, e devo dirlo, mi sono emozionato quando una ragazza ha detto che sarebbe tornata a casa volentieri prima per le vacanze, ma non poteva perché mercoledì ci sarebbe stata lezione (che invece non ci sarà perché dovrei essere in gita).

Politica: qui c'è lo spot di Scalfarotto. Devo dire la verità, continuo ad essere sollevato di essere già partito quando ci saranno le elezioni, ho scaricato le slide del programma del PD e alla quinta/sesta già avevo l'emicrania. però quando lui dice che "sarà bello tornare ad essere orgogliosi di essere italiani" cavoli, è proprio quello che, in fondo, voglio anche io. prima di parlare di conti, tassi, tagli alle spese ed altro. quindi forse un po' l'avrei votato (non avrei comunque potuto perché la legge elettorale puzza, molto più di quella sulla par condicio che Fede, che non avrebbe alcun diritto di stare lì se esistessero leggi intelligenti sulla comunicazione, puntualmente attacca da quella macchietta pubblicitaria e faziosa che non so come qualcuno ha pensato di chiamare TG)
Oggi mi dilungo, che tanto adesso so che se leggete tutto il post ve la siete cercata! ciao a tutti!

P.S. ventinove sulla tombola è o'Padre e tutte e'criature (il padre di tutti i bambini), e per quanto lo sappia da una vita solo parecchi anni dopo ho capito che l'espressione colorita si riferisce all'organo riproduttivo maschile! Vabbè, magari da piccolo non ero così sveglio, abbiate pietà.
P.P.S. comunque il disegno di oggi è un omaggio a Sheherazade, il nuovo personaggio annunciato di soul calibur iv

Continua a leggere...

mercoledì, marzo 12, 2008

-30 E'palle do'tenente

Oggi una nuova emozione (anzi, un paio, poi arrivo anche a quello, buoni). Fatte un po' di copie della canzone, fotocopie, altro, sono arrivato a lezione, e stavolta i ragazzi c'erano, almeno una dozzina! comunque qualcosa doveva andare storto, e infatti non sono riuscito ad aprire la porta colle mie chiavi. Ogni giorno una bella novità, non c'è che dire. Comunque alla fine elemosinando un'aula qui e lì siamo riusciti a fare lezione.

L'altra novità è culinaria. Oggi ho pranzato da Xin Xin ed ho mangiato 馅儿饼 xiànrbǐng che vuol dire qualcosa tipo focacce con ripieno, ricordano un po' le polpette che fa mia mamma colla differenza che queste stanno nella pastella. buonissime comunque, ne ho mangiate un sacco. Mi hanno anche detto che vicino all'università in cui andremo vendono la versione grossa quanto una pizza al piatto e

Tv che mi piace. Mi piace blob (ma va...) quando intervista dei nuovi elettori e propone in breve i loro punti di vista e le loro domande. Hanno degli sguardi che bucherebbero i muri.
Su che è tardi e domani ho lezione, ciao! foto presa qui

Continua a leggere...

martedì, marzo 11, 2008

- 31 o'Padron e'casa

non che avessi in mente di scrivere chissà cosa oggi. Ma ormai ho iniziato il conto alla rovescia dei giorni che mi separano da Beijing (in realtà da Shanghai) associato ai numeri della tombola e questa cosa mi piace assai, quindi sebbene ci saranno (molti) giorni in cui non avrò un granchè da dire, giorni come questo, tenetevi preparati e, mal che vada, leggete solo i titoli.

Che succede oggi, vediamo: pioveva, ho pranzato, poi sono andato a lezione, dopo la lezione la professoressa mi chiede quanto ho intenzione di rimanere in Cina e io: beh, più che posso. e lei tranquilla mi chiede se ho intenzione di partecipare a dei concorsi in televisione (col senno di poi: avrò sentito male?), ho detto che ne dubitavo pur immaginandomi già alla corrida cinese a cantare Du Shu Lang. Poi (in verità prima) abbiamo fissato la prossima lezione di cinese coi ragazzi, è stata una bella gatta da pelare, sono imbottite come uova di lezioni queste nuove leve, insomma fu deciso per domani. E poi chi viene da me salta storia, valgo la pena di saltare lezione di storia? dato che mi riterrò soddisfatto di insegnar loro a cantare 世上只有妈妈好 / Di buono al mondo c'è solo la mamma... insomma è una sfida ardua.

Poi niente, di nuovo c'è che l'odore dell'EeePc ancora non si sente. Oggi ho chiesto anche a Simone il mio coinquilino, bussa ad una porta, bussa ad un'altra, magari mi va bene. Tifate per me, che magari se prendo il computer scrivo anche qualche in post in più da Beijing.
(e così qui si svuotò definitivamente)
foto presa da qui, rappresenta il 29... ne riparliamo tra due giorni!

Continua a leggere...

lunedì, marzo 10, 2008

Il sale sulle ferite. - 32 o'capiton

Sabato in tv c'è stato il trio, domenica è tornato report (ma i miei amici hanno visto il documentario su qin shi huang di su raitre). E guardare report è stato come stare in ginocchio sui ceci: pura passione. Vieni preso in estasi come S.Teresa d'Avila, prendi e non capisci più niente, ne vedi tante e tali che sembra di stare nel finale di arancia meccanica. L'ultima puntata ha raccontato nel suo servizi sui rifiuti inquinanti un universo parallelo, un'altra realtà sconosciuta all'interno della realtà Italia. Questo era l'universo parallelo dove davanti a discariche piene di polveri non c'erano le persone che scendevano in piazza riprese dai tg, ma altre che si mostravano ignare di fronte ad ogni evidenza.
oltre quel muro cosa c'è?
non lo so
lei insomma non sa quelle ceneri che ceneri sono?

non lo so

quelli sono rifiuti tossici non lo sa?

non lo so

e così via. E' un quadro impietoso quello che ne esce.
Io chiedo solo di poter andare fuori e rappresentare il mio paese e non vergognarmi. Ma certo così è dura, eh. (se ne frattempo non facciamo crepare altra povera gente, tanto meglio)
Immagine presa qui

Continua a leggere...

domenica, marzo 09, 2008

Eee Pc si, Eee Pc no. -33. l'anne e'Cristo.

Finita la relazione di herbal medicine, un bieco copia e incolla che m'ha portato via un oretta, roba che ci pensavo da una settimana e alla fine c'ho messo metà della metà della metà del tempo che impiego per preparare qualche appunto per le esercitazioni di cinese.
Tutto comincia tre o quattro giorni fa: Alessio il mio coinquilino si gingillava col suo Eee Pc della Asus tecnicamente un (un attimo che riguardo su wikipedia) UMPC, ultra mobile PC, praticamente per dimensioni, peso e consistenza a me ricorda un po' il progetto OLPC (one laptop per child) il pc a manovella progettato e prodotto per la diffusione dell'informatica nei paesi in via di sviluppo.

Non che mi dispiaccia, benchè io abbia una certa antipatia per i laptop, restava comunque da vedere quanto questo prodotto qui avrebbe resistito alle sperimentazioni dei miei coinquilini (ai miei occhi Alessio tra palmari, portatili e altro non si fa mancare nulla, c'è un buon riciclo, diciamo) per farmene un'idea più chiara: ai posteri l'ardua sentenza, avete presente?
Resta il fatto che è un pc che tecnicamente dà gli schiaffi al pc che utilizzo io da qualche anno, è abbastanza ridicolmente piccolo e per i 299€ che costa è un buon affare ed è pur sempre un bel pc che potrei portarmi a beijing con già belle caricate tutti i miei bei programmini per scrivere disegnare e altro (che magari procurarsi a beijijng è una rottura, che so). Insomma quasi quasi ci faccio un pensiero e chiedo ai miei (munito di coda tra le gambe) un finanziamento, un leasing, qualcosa.
Alessio mi dice che la sua azienza comunque ne sta ordinando qualcuno, in caso l'avessi voluto potevo chiederlo a lui che ne avrebbero messo in coda un altro. Poi aggiunge in sordina: beh, se avevi un co.co.co te lo portavi via a 99 euro...
come come come??!?
ho pensato che una zia compiacente, un nonno, un altro parente, un compare di cresima o chi per lui che avesse un contratto l'avrei trovato a 99 euri, quindi inizia la ricerca... e di siti che informano sulla cosa ce n'è, su quello non ufficiale italiano dell'Eee Pc, per esempio, qui.
Cosa se ne ricava? che il contributo che il governo elargisce di 200 euri per ogni pc non è certo matematicamente che si applichi anche all'Eee Pc, qualcuno l'ha preso e inoltre essendo all'inizio i criteri per l'assegnazione un po' strettini e non avendo esaurito il fondo i criteri si sono allargati a dismisura: in pratica (fino a prova contraria) ci rientro pure io che ho lavorato l'anno scorso!
E se 299 è un bel rapporto qualità/prezzo a 99 lasciarselo sfuggire sarebbe una pazzia! Devono averlo pensato in tanti in quanto il portatile è di difficile reperibilità. Io che notoriamente sono pigro mi sono anche fatto in quattro (e sarei pure scemo a non approfittarne) ma finora ho collezionato solo insuccessi: il negozio da cui l'hanno preso i miei coinquilini non applica lo sconto co.co.co. all'Eee Pc e mediaworld online che pare invece applicarlo li ha al momento esauriti! santi numi!
Che rogna, per una volta che dal mio contratto ci cavavo qualcosa di buono, certo non mi sono ancora arreso, ci rivediamo ai prossimi aggiornamenti.

Anime contest. Esaurite le proprie personali pietre miliari (e abbdanonati chissà dove Ghost Hound e Juushin Enbu) trovo difficile scegliere di guardare qualche nuovo anime. In ogni caso bisogna pur dare un po' di fiducia alle nuove produzioni, quindi adesso guardo qualcosa a random e poi decido cosa proseguire. Fino ad ora sono state visionate le prime puntate di:
Ergo Proxy. belle atmosfere, vagamente ghonstintheshell-iane e soprattutto, non so perché, witchhunterrobin-iane. bella protagonista. si è guadagnato la visione dell'episodio 2.
Haibane Renmei: bene, bravi, bis. partivo disilluso ma qui paiono belle cose. discreto look dei personaggi, storia insolita (i protagonisti hanno le ali e le aureole), si parla di ricordi e le premesse sono buone. anche qui aspettiamo con ansia gli sviluppi.
Dennou Coil. il design dei personaggi mi convince meno, anche i personaggi stessi, che sono bambini. l'ambientazione pure con la presenza di questo cyberworld a-la-lain o non so bene cosa. Cosa si salva? beh, la realizzazione tecnica pare eccellente... e vuoi mai sapere che la trama sia interessante. Promosso con riserva (ho visto mezza puntata!)
Di prossima visione: Terra e... e Higurashi no Naku Koro ni. altri per ora mi pare non ce ne siano in scaletta.

errata corrige: il chengyu sulla contraddizione si rifà ad una storia, me n'ero scordato e uno dei cinesi del mio master me l'aveva pure raccontato, magari la ritiro fuori più in là.
In foto l'Eee Pc... avercelo... e pure rosa (ma non credo che qui esista) sarebbe il massimo! pregate per me.


Continua a leggere...

giovedì, marzo 06, 2008

Alziamolo meno la prossima volta, va' (-36)

Ho mentito, confessiamolo. Ho scritto nei commenti al post precedente che avrei dormito sonni più dolci, ma non è stato così. Ok, diciamo che non ho mentito, ho fatto previsioni sbagliate: ho dormito un sonno nero, appiccicoso e denso e quando ne sono uscito fuori poco e niente riposato avevo un male alla testa come se mi avessero martellato un chiodo dal setto nasale al cervello. E ho maledetto me stesso per aver alzato il gomito ieri. Ma lasciamo il risveglio di stamattina e con una fine tecnica cinematografica riavvolgiamo tutto all'indietro (tipo le regole dell'attrazione), fino al giorno precedente, quando ho finito lezione ed ho proposto a Xin Xin di dare una mano in vista della cena.

Poco prima delle otto (d'ora in poi chiamata 'ora x') sono arrivati i primi gentili invitati: lao Yu, Ye Qing e una loro amica che parlava un sacco di lingue (se coreano+cinese+giapponese+italiano non è un curriculum impressionante...), poi pian piano gli altri, Mattia il manager, la prof. Gianninoto (che fico), i miei amici Diego e Simone, i ragazzi del master (compresi quelli che chiamano convinti di essere arrivati e poi si scopre che hanno sbagliato palazzo, vero Elisabetta?). C'era molto cibo e molto alcool, e questo fu l'inizio della mia disfatta.

Elenchiamo un po' delle cose che c'erano da mangiare, le belle scoperte, innanzitutto: 京酱肉丝 jingjiangrousi (carne a striscioline, con porro e salsa di soia, da mangiare avvolgendola in una strisciolina di toufu, eccezionale), 土豆丝 tudousi (patate a striscioline buone come sempre, con l'aggiunta che questa volta le avevo tagliate colle mie manine), 宫宝鸡丁 gongbaojiding (pollo cotto in una maniera davvero classica, al cinese è chiamato kung pao), poi c'era della cotenna di maiale in gelatina, del sushi, maiale piccante e un'altra miriade di cose che non ricordo. La festeggiata e la sua gentile metà hanno sudato davvero sette camicie per preparare tutta quella roba! Delizioso!
Mi sono divertito davvero come un matto, conoscevo praticamente tutti gli invitati ed è stato bello essere tirato da una parte o dall'altra per discutere fatti e fattarelli più o meno cretini, affacciarsi sul tetto con l'aria pungente, sparlare del nostro corso di studi, brindare alla salute della festeggiata (e un po' anche alla nostra) col vino, coll'二锅头, erguotou, tipica bevanda alcolica cinese, poi colla tequila (ho scoperto che i cinesi la chiamano 龙舌兰 longshelan, che poi è il nome dell'agave da cui è tratta, ho imparato una cosa nuova!)

Ma non volevo andare a Milano domani? Il doposbronza m'ha mandato all'aria tutti i piani, mi son dimenticato tutto! Ahi ahi ahi.
Sono probabilmente l'unico che alle feste di compleanno altrui riceve i regali: lo amo! lo amo! grazie Xin Xin, grazie Dennis! (vedi foto) hanno detto anche che sono un 好哥们儿 hao gemenr, un buon amico, sono commosso, davvero.
Alla prossima!

Continua a leggere...

mercoledì, marzo 05, 2008

Influenze (- 37, cha bu duo)

Doveva succedere, vedevo bacilli aleggiare, librarsi sinuosi nello starnuto di un mio coinquilino o schizzare impazziti nell'aere quando Filippo si soffiava rumorosamente il naso durante la lezione, li ho visti cadere tutti ed ovviamente che fosse solo una questione di tempo lo sapevano tutti tranne me. Durante il weekend a casa un giorno mi alzo col mal di gola e qualche giorno fa a lezione Xin Xin mi lasica su un biglietto un messaggio inequivocabile: Sei la fabbrica del moccio!
Vabbè, alla fine mi sono (mezzo?) ammalato, raffreddore, tosse ed inquietudini intestinali, e comunque alla fine tutto questo sarebbe nulla se non avessi fatto sette ore di lezione, passato la giornata di ieri a scrivere gli appunti per la lezione, pranzo con una coca light, per ritrovarmi a fare lezione ad una ragazza, una. Vabbè, in ogni caso se la prossima volta si presentano più persone riciclerò la lezione di oggi sul magico mondo dei classificatori.

Uff, devo rimettermi in sesto! Domani c'è la festa di compleanno di Xin Xin, e io voglio essere in forma e spazzolare tutte le prelibatezze proto cinesi che la cuoca provetta del nostro gruppo preparerà a quattro mani collo 'special-guest' fidanzato direttamente da Beijing.
L'aria è strana, manca poco e spesso a lezione e qualcuno alzando gli occhi al cielo dice: non vedo l'ora di partire.
ah, oggi è il compleanno di Elisabetta; auguri befanona! e guarda come sono largo di maniche: ti faccio gli auguri davanti a tutta la rete anche se tu mi scrivi solo per vantarti che vai al giapponese a mangiare pesce crudo, tsk.


Chengyu del giorno: visto che più di una volta è andato di moda dire che nella parola cinese crisi (immagino si riferiscano a 危机) vi sono due caratteri uno che significa pericolo e uno che significa occasione, questa cosa è stata più di una volta sputtanata quindi regalo un altro aneddoto suggestivo, non dei migliori, però vabbè, cum grano salis, ok? Contraddizione, 矛盾 máodùn si scrive con i caratteri di lancia e scudo. Lo pseudo chengyu di oggi è quindi: 自相矛盾 zìxiāngmáodùn e vuol dire contraddire sè stessi.
P.S. un altro mio autoritratto... sembro la monaca di monza? d'oh
P.P.S. si, House l'ho guardato, ma perché non c'era niente di meglio, troppo assurde, troppe cretinate e eventi troppo simili a sè stessi puntata dopo puntata, serie dopo serie, sigh.

Continua a leggere...

sabato, marzo 01, 2008

Chengyu ( - 40, ad occhio e croce)

Parlare dello studio della lingua cinese non è facile, ma non perché non sia facile in sè, piuttosto perché provo una leggera vergogna, quindi sappiate fin d'ora che sono solo uno studente, pure svogliato, e prendete tutto quello che dico colle pinze. Firmate la liberatoria allegata in fondo, grazie.

In pratica la mia riflessione nasce dall'aver allegato l'angolino saggezza cinese in fondo al post precedente. Quella sorta di proverbio cinese si chiama per gli addetti ai lavori 成语 chéngyǔ (se volete qualcosa ti tecnico saltate qui, altimenti continuate pure a leggere questo post), credo che di solito venga tradotto con frase idiomatica. Sostanzialmente sono un set di 4 caratteri che formano un proverbio e in cinese ce ne sono una valanga (io ne leggo uno al giorno su questo sito). Sono bellini assai se non che i problemi iniziano a spuntare quando vieni a scoprire che non è affatto detto che il significato dei 4 caratteri messi assieme dia per forza un'idea generale del senso, alcune volte si rifanno ad una storia, una fiaba, un fatto storico, quindi venirne a capo non è esattamente immediato. Un po' come dire 'valicare il Rubicone' (anche l'esempio l'ho trafugato da wikipedia, shame on me). Ogni tanto leggi un brano in cinese è spuntano fuori quando meno te l'aspetti, sono insidiosetti questi qui.


Altro esempio pescato tra i pochi che conosco e tra quei pochi quelli che più mi piacciono (spero di non averlo già postato, sapete, l'amnesia...):
掩耳盗铃 - Yǎn'ěrdàolíng. Vuol dire qualcosa tipo coprirsi le orecchie per rubare la campanella. Tradotto per i non addetti: Ingannare solo sè stessi.

Il bello della lingua cinese è che ci sono punti di assoluta semplicità, la grammatica in fondo è facile assai e arriva un punto in cui conosci un po' di caratteri dove le parole iniziano ad essere riproposizioni dei caratteri che già conosci, oliando un po' il processo di apprendimento. Oggi mi imbatto in 收音机 - shōuyīnjī: apparecchio che riceve i suoni, anche senza sapere che parliamo della radio uno un'idea se la fa, no? E per momenti così ce ne sono altri di assoluta crudeltà, roba che tu credi di esserti messo l'anima in pace, di aver un po' afferrato, e invece trovi pura malvagità, assoluto no sense, e tutto lo studio sembra svanire come sabbia tra le mani. E ti verrebbe voglia di dire ai tuoi colleghi cinesi: ma che diamine di senso ha tutto ciò? e poi pensi che loro stanno studiando il congiuntivo che è una cosa davvero cattiva, e in quel momento capisci che la vita non è facile per nessuno.
Quindi per ora continuo a studiare, senza alzare i banchi e farli volare per aria, sperando di non sbagliare i toni e vendere inavvertitamente mia sorella cercando di comprare qualcosa al Carrefour (家乐福) a Beijing.

Off Topic: Hanno appena annunciato i vincitori di Sanremo. Dev'essere un brutto sogno.


Continua a leggere...