domenica, ottobre 07, 2007

madeleine

In momenti come questi rivedo mio padre che mi riporta a casa dopo le prove con la banda musicale e risponde ai miei commenti di solito neanche troppo entusiastici dicendo: qui il mondo è una giungla, per un momento che ti fermi ce ne son cento che ti passano avanti, son come i lupi. Sono parole che ricordo molto chiaramente anche a distanza di anni, parole che all'epoca certo furono disattese, preso com'ero dal dover sopravvivere alla mia adolescenza, che adesso acquistano un contesto e un amaro sapore di dura verità. La musica è un esperienza che collega tutta la mia vita appiattendo i piani temporali e vedendoli tutti in prospettiva come gli strati di una fetta di torta. Ieri per un po' guardando Il barbiere di Siviglia (wow, l'opera!) ho pensato che suonare il clavicembalo durante i recitativi dell'opera potesse essere uno dei mestieri più belli al mondo, ma tant'è che le parole di mio padre furono disattese ed ho sempre studiato la musica con sufficienza, come se applicarmi il minimo fosse il giusto affinchè qualcuno scoprisse il mio talento e la mia intelligenza. Adesso quei momenti non torneranno più e i miei genitori accompagnano invece mio fratello al primo appuntamento con l'azione cattolica per ragazzi, ci sono altre parole, altre verità che andranno ascoltate e disattese.

Immagine presa qui, domo arigatou.

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Maiooooooo.....
allora ti voglio confessare qualcosa di incofessabile; qualche giorno fa a Londra, il luogo che da un pò di mesi è diventata "la Perugia" dei miei 26 anni, in una dei posti più affollati, durante uno degli orari più schizofrenici ed impossibili, commossa ed imbabolata, mi sono scoperta ad ascoltare una banda sgarrupata che eseguiva... La Gazza Ladra....oohhhhh...
Ed è stato allora che ho deciso, che a Gennaio, vada come vada, mi porto il sax a Londra.

Baci grandi grandi
Laura S.

MAio ha detto...

Laura, che bello sapere/scoprire che mi leggi ancora! per me è una gioia immensa. ma ci credi che io il mio futuro (immediato) ideale me lo immagino in cina a studiare cinese... e magari di nuovo pure musica? sognare è una cosa incredibile. :D
In bocca al lupo per l'avventura londinese... e sassofonesca.
Ciao!