mercoledì, novembre 23, 2005

esperimenti & nuove pietanze...

al terzo post ( fino a quando li conterò?) già s'è diffuso il panico del tipo: e adesso che scrivo? - semplicemente devastante.
però capita di fare pensieri ricorsivi quando c'è una cosa nuova nella vita, no? mi sono alzato tardi e son stato tutto il giorno davanti al computer ad indagare la nascita dell'MPEG committee quindi a meno che non volessi riproporre un paragrafo della tesi c'era poco da narrare.
Mi viene incontro il solito libro con un paragrafo particolarmente illuminante, un'intervista a blogger italiani tra le quali cito:

"riconoscere gli scrittori 'wannabe' del web da alcuni segnali : (...)
c) situazioni struggenti o sognanti, per trasporre eventi banalissimi che altrimenti, secondo gli autori non desterebbero nessun interesse (...)
in ogni caso son molti i punti di questa breve lista hanno toccato un filo scoperto, fra tutti anche la mia dipendenza dai puntini sospensivi ( ancora 'per conferire emotività per chissà quale magia'), ma lo giuro, sto cercando di smettere e, orpo se è difficile.
Insomma la questione dei blogger che si atteggiano a fantomatici scrittori è viva, anche al terzo post, e si iscrive nella più ampia problematica del perché tenere un blog dato che non sono nè giornalista freelance nè rifugiato politico, ma che ci volete fare spesso le cose si desiderano d'impulso e così ho voluto aprire questo blog, anche coadiuvato dall'estrema facilità che la tecnica oggidì ci offre. Ne 'La fabbrica del cioccolato' Willy Wonka/Deep proclama che i dolci della fabbrica non devono avere senso... ecco, per questo blog vale un discorso simile.

In ogni caso non ho ancora parlato di niente, sapete qual è l'evento di oggi? Ho fatto la cioccolata e neanche quella col cacao del gautemala, ma del comunissimo ciobar, però mentre il latte si scaldava ho aggiunto un po' di bucce di cioccolato e della cannella e mentre la bevevo ho chiamato casa, il post di oggi dice: quanto sono buone anche le cose più ordinare quando hanno un profumo diverso.
Assoluta menzione anche al pollo karage assaggiato stasera, una cena davvero prelibata!

Perla del dì 23: ah, la tesi, la tesi maledetta! a riguardo mio fratello di nove anni ha detto che 'finirà come il caso della Franzoni, tra quattro anni ancora non se ne saprà nulla'
adesso torno ad indagare la nascita dei Digital Audio Player, buttando nel contempo un occhio ad Unfaithful, però !
Distinti saluti

1 commento:

Anonymous ha detto...

Ammiro la operazione di maquillage che hai operato sul vile ciobar. Sono sempre stato convinto che è l'accessorio che fa la differenza; l'arancia e cannella stanno al cioccolato come cintura e bigiotteria stanno al semplice paio di jeans:)